L’intelligenza artificiale funziona nella lettura dei fondi oculari

Feb 2, 2024 | News scientifiche

Già prima dell’avvento dell’intelligenza artificiale era stata sperimentata con successo la lettura computerizzata dei fondi oculari. I moderni software che non si limitano ad applicare algoritmi ma imparano dall’esperienza, potrebbero efficacemente sostituire l’occhio clinico dello specialista perlomeno nella attività più onerosa cioè lo screening su soggetti con diabete di tipo 1 privi di complicanze alla precedente visita.

Un software sperimentato recentemente ha dimostrato maggiore specificità (meno falsi negativi) e equivalente sensitività (percentuale di falsi positivi): in pratica ha corso meno il rischio di ignorare i primi segni di retinopatia e un eguale rischio di diagnosticarla erroneamente rispetto alla valutazione degli specialisti e rispetto a un algoritmo tradizionale.

Br J Ophthalmol. 2023 Sep 13:bjo-2023-323395.

Notizie ‘doc’

Le news scientifiche che SOStegno 70 condivide sul suo sito, sui suoi social media e sulla newsletter, sono scelte e verificate una per una dal Professor Giuseppe Chiumello con l’intento di condividere informazioni utili senza sollevare né allarmismi né errate aspettative.

Altre news

Farsi le ossa in quartieri più verdi

Sempre più spesso gli annunci immobiliari sottolineano la vicinanza a parchi e giardini: la frase ‘Immerso nel verde’ è quasi un cliché. Non è solo una questione estetica o di...

leggi tutto